giovedì 12 luglio 2012

LiuJo io ti maledico



Da anni conduco una mia personale battaglia contro la LiuJo, marchio italianissimo che produce anche roba carina.

PERO'.

- LiuJo utilizza (almeno lo faceva in passato, ora è da un pò che non ci faccio caso) manichini mooolto ma mooolto più striminziti della media. In pratica mette in vetrina dei manici di scopa, con forme vagamente umane!

- LiuJo fa delle campagne pubblicitarie a dir poco discutibili, che minimo minimo incitano all'anoressia (Kate io ti adoro ma sei chiaramente sotto peso e nel caso specifico malamente photoshoppata).



- LiuJo produce vestiti che inducono le donne ad odiare se stesse. Io sono una ragazza normale. Ok ho un pò il culo mediterraneo (leggi grosso), ma non ho mai portato più della 42 (italiana). Ebbene, da LiuJo non mi entra nulla e, se per caso mi entra qualcosa, è una taglia 58. Ogni volta esco da lì facendomi schifo.

- LiuJo fa dei bei capi. Che però stanno bene solo al 2% della popolazione femminile, mentre per tutte le altre si tratta di vestiti che stanno di merda, sempre e comunque.

- LiuJo ha sfiorato il ridicolo qualche anno fa, lanciando il jeans "Bottom Up" che a parer loro era fatto per donne formose. Ecco la pubblicità! Questa sono le "donne formose" secondo LiuJo. Io nemmeno voglio commentarla sta cosa. Allibisco.

11 commenti:

  1. jaja ma noooo

    sai benissimo che io sono lontana dall'anoressia e da Liu Jo riesco a vestire.. certo magari provo direttamente la 44 per evitare di entrare in depressione dentro al camerino. sí, veste piccolo, ma gli abiti sono irresistibili!

    RispondiElimina
  2. ma la 44 di LiuJo è la 36 di Zara!!! si i vestiti di LiuJo sono bellissimi e questo acuisce il mio odio perchè io non potrò mai metterli. Tu si che sei una donna fortunata.

    RispondiElimina
  3. questo è perché le spagnole sono tutte chiattone. comunque, l'abbinamento fondamentale con gli abiti Liu Jo sono le scarpe Liu Jo, che hanno 30cm di tacco, praticamente cammini sulle punte. peró "slanciano" e farebbero sentire una modella anche Angela Merkel. e soprattutto ti fanno passare la depressione di aver acquistato un capo di 2 taglie piú grande...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si vede che non conosci le spagnole. Dovresti essere un po' più rispettosa!

      Elimina
    2. Si vede che non conosci le spagnole. Dovresti essere un po' più rispettosa!

      Elimina
  4. Io ho lavorato per la Liu Jo ed è stato un vero trauma!! Avevo un ruolo di responsabilità, ed la mia Superiore, ogni volta che veniva in negozio mi faceva notare quanto ero grassa ( porto una 42-44) comparata con le commesse. Scegliere la divisa fu un vero disastro, la mia autostima era a dir poco sottoterra, finalmente ho deciso lasciarlo e rispettare le mie forme! Adesso lavoro per una bellissima azienda, che non vuole una barbie anoressica in negozio, ma ben sì una buona dipendente attenta comunque alla estetica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello che mi racconti non mi meraviglia affatto. Purtroppo. Ed è un vero peccato perché Liu Jo è un marchio italiano che produce bei capi... allora perché hanno scelto di fondare la loro immagine sulla mortificazione femminile? Hai fatto bene a lasciare così come io faccio bene a boicottarli (e credimi mi costa molto perché ciò che vedo in vetrina è sempre molto invitante) e sono felice che tu abbia trovato la tua dimensione.

      Elimina
  5. Io ho lavorato per la Liu Jo ed è stato un vero trauma!! Avevo un ruolo di responsabilità, ed la mia Superiore, ogni volta che veniva in negozio mi faceva notare quanto ero grassa ( porto una 42-44) comparata con le commesse. Scegliere la divisa fu un vero disastro, la mia autostima era a dir poco sottoterra, finalmente ho deciso lasciarlo e rispettare le mie forme! Adesso lavoro per una bellissima azienda, che non vuole una barbie anoressica in negozio, ma ben sì una buona dipendente attenta comunque alla estetica.

    RispondiElimina
  6. Il problema non sono le taglie ma la qualità che fa schifo e il servizio post vendita inesistente. I jeans Liujo spesso si strappano sul sedere lasciandoti i mutande mentre cammini per strada (successo a me, a mie amiche e alle mie figlie, prevalentemente con i tessuti elasticizzati). Inoltre cedono moltissimo e non rientrano dopo il lavaggio come succede alle altre marche, per cui il push up diventa un sacco porta pannolini. Mi è capitato di avere magliette con pietre che si staccano appena le metti, oppure che si smagliano in poche ore, e se chiedi la sostituzione del pezzo ti ridono in faccia.

    mai più Liujo.

    RispondiElimina
  7. Sono cliente Liu Jo da diversi anni, e trovo che sia una delle marche che vestono meglio in assoluto, almeno per quanto riguarda la mia esperienza. Sono minuta (1,60 cm) e peso 52 chili, una "normalissima" taglia 40 e vi posso assicurare che, tranne alcuni modelli particolarmente slim (ma lì dipende dal taglio del modello) la Liu Jo è tarata per vestire benissimo una donna "mediterranea", io ho 91 di fianchi e 70 di vita (sono mamma e non più giovanissima), e posso affermare che i capi di Liu Jo esaltano la femminilità delle curve senza strizzare e non è affatto per anoressiche. Poi ogni corpo ha le sue caratteristiche, che un bell'abbigliamento può valorizzare se scelto nella maniera adeguata. Meglio una taglia in più ma comoda addosso che costringersi in vestiti troppo attillati che costringono e non fanno respirare!

    RispondiElimina
  8. Salve a tutte!
    Devo dire che mi sono ricreduta anche io su liujo. Ho sempre usato prevalentemente i jeans perché hanno un'ottima vestibilità e tendendo sempre ad ingrassare e dimagrire riesco a vestire varie taglie, porto una 48/46. Poco fa, però ho acquistato il modello divine, che aveva delle applicazioni con le stelle (pagato 170 euro) e dopo due volte che l'ho messo ho notato che stava cedendo tra le gambe e sulla tasca dietro (come una calza che si smaglia!!), per fortuna l'ho portato alla sarta che é riuscita a rinforzarlo! Anche io però mi son trovata con le ciapet di fuori con un altro modello usato in tutto 10 volte, il rampy. Paradossalmente più costano e poi sono sottili e si strappano facilmente. Hanno perso una cliente. Ciao ciao liujo.

    RispondiElimina