mercoledì 6 novembre 2013

Fermi tutti!Ho un cappotto rosa e non ho paura di usarlo.

Complici i primi timidi freddi romani e una capigliatura miracolosa (come ben sanno quelli che mi seguono sulla pagina FB non solo sta finalmente crescendo ma è addirittura divenuta AUTOPULENTE, non necessitando più di shampoo), stamattina mi sono svegliata con una specie di delirio di onnipotenza. 
Dopo averne sommariamente valutato i pro e i contro con due amiche ieri sera, ho acquistato questo cappotto di Asos.


In realtà la conversazione è andata più o meno così:

IO "DEVO avere quel cappotto di Asos sennò mi taglio le vene"
Amica 1 "Ma non ti pare un po' eccessivo? poi quando e come lo metti?"
IO "Sticazzi!" (ah la potenza delle mie armi dialettiche!!!)
Amica 2 "Ma sarà fatto di cartone.... non avrai freddo?"
IO "Penserò fortemente al cachemire e questo pensiero basterà a scaldarmi".

Ovviamente, poco dopo aver ricevuto la mail di conferma dell'acquisto, sono stata colta da dubbi di ogni sorta e ho realizzato l'assurdità del mio acquisto, che avevo sì desiderato con tutta la forza della disperazione, ma che sapevo mi avrebbe creato non pochi problemi nell'assemblamento di AUTFIT dignitosi. Quindi mi sono rivolta a nostra maestra del buon gusto, La Zitella Acida, la quale ha decretato che un cappotto a uovo oversize in una tenue e delicata tonalità FUCSIA è cosa buona e giusta, soprattutto se indossata con cose aderenti e in colori ultrabasic (dicasi nero, grigio e poco altro).
Rincuorata dal placet della Zit, ho deciso di deliziarvi con una selezione di immagini di possibili abbinamenti del suddetto cappotto arricchite dai miei commenti.


Eccessivo, azzardato oltre ogni misura, va contro tutte le regole del buon gusto e dell'abbinamento dei colori... eppur funziona! Ciò non significa che io potrei indossare una cosa del genere ma oggettivamente la stylist ha tutta la mia stima. 
Sarei curiosa di capire che collant e scarpe indossa la modella....









Agli antipodi dell'immagine precedente, questo abbinamento (sotto il cappotto supponiamo esserci un semplice abitino nero) è un po' scontato ma ha effettivamente qualche chance di essere adottato nella vita di tutti i giorni. 
Inoltre esso ci mostra due aspetti essenziali dei cappotti rosa:
1) essi richiedono trucco&parrucco ineccepibili,
2) collant scuro + stivaletto basso sono ammissibili e finanche consigliati.






Quella stronza di Kate Beckinsale! ah maledetta, la donna a cui sta bene praticamente tutto. 
Ella ci dimostra che, se siete sufficientemente fighe di vostro, un cappotto rosa sta benissimo anche con skinny grigio scuro e accessori coordinati.








Io dico BASTA a questo diktat delle modelle/feshionbloggher senza calze e con il cappotto. Ma che assurdità è? 
Io adesso voglio capire come faccio a replicare sta cosa senza congelarmi gli arti inferiori. 

Detto ciò, figa lei, figo il cappotto e come lo ha indossato.







A me ricorda un po' Diane Keaton in Io e Annie. Ho le traveggole?

Comunque, se ancora mi entrassero i pantaloni a palazzo di Max Mara neri, questo abbinamento lo farei mio senza riserve. Cambiando però la borsa che non mi convince affatto.








Il cappotto è totalmente diverso da quello che stiamo qui discutendo perché è avvitato (è infatti secondo me è bruttissimo). Tuttavia, quest'immagine ci ribadisce la giustezza di abbinare un cappotto rosa con con collant coprenti neri e tronchetti.








Un classico look da modella denutrita dell'Europa Orientale. Ovviamente ignoro lo stilista (Céline???), perché sono ignorante come una capra. 
In compenso mi sono innamorata del grigio in questione e credo anche di possedere un abitino smanicato di quel colore. Gioia e tripudio!!!!






Da quando è diventata MILF è diventata ancora più TANTA (se possibile, dato che partiva già da livelli di tantaggine elevatissimi) e ha deciso di sottolineare questo dato di fatto con colori chiari dalla testa ai piedi. 
Ora, io non so se qualcuno mi ha drogata o lobotomizzata, ma a me piace. La trovo molto fine, anche se continuo a non concepire il cappotto con i sandali.







Purtroppo nel corso delle mie ricerche mi sono anche imbattuta in esecrabili immagini che turberanno il mio sonno fino alla prossima Primavera- Estate. Ritengo giusto quindi condividere con voi anche questa selezione di abbinamenti che chiameremo "Lo stai facendo nel modo sbagliato, sorella!"


Boh, forse in realtà non è nemmeno il modo sbagliato solo che odio lei, odio quel genere di cappello e sopra ogni cosa odio il marrone. Quindi odio al cubo. O come direbbe la contessa TRIPLO ORRORE!







Cara Amy Adams, che ti sei fumata prima di mettere un cappotto rosa con decolté maculate, colletto di pelliccia e cintura? non ti pare di stare un po' esagerando? Toh guarda anche degli orecchini azzurri!!!!









Codesta signora (Fearne Cotton) è famosissima e amatissima in UK dove è considerata una vera trend setter, il ché la dice lunga sui criceti nel cervello che hanno i nostri amici d'oltremanica. 
In pratica, sembra una casalinga disperata e fuori forma che va a fare la spesa vestita con cose prese a casaccio da una bancarella dei cinesi.







Jessica. Eri volgare e ridicola quando eri un sex symbol, figurati ora che sei lievitata come un plum cake. 
Io non dico che devi dimagrire, ma almeno lascia il cappotto aperto e evita i copri-orecchie, no?

10 commenti:

  1. Hai fatto troppo bene!!
    Quest'inverno se non hai un cappotto rosa non sei nessuno ;-)

    RispondiElimina
  2. Nene ma il miracolo sulla tua capigliatura è devoto alla Lush? Se sì medito anche io di acquistare la saponetta-shampoo per capelli grassi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo non è così semplice. Ho smesso di usare quella saponetta perché troppo aggressiva e sono passata a uno shampoo a Ultradolce Garnier alla camomilla e miele (pare assurdo ma è uno shampoo davvero ottimo e delicato... e io che per anni ho speso miliardi con gli shampoo professionali!!!). Comunque a breve vi spiegherò l'arcano, ve lo giuro, devo solo trovare la forza morale!

      Elimina
    2. Ok grazie ci tengo! Salvami dal sudiciume che mi si fa in testa!

      Elimina
  3. Questo post mi piace molto.. Tutto questo rosa mi dà alla testa! Fosse per me comprerei il primo outfit, quello "eccessivo e azzardato".. In questo periodo mi sento molto "stylist azzardata".. mancano solo le finanze :-( Riguardo alla chioma autopulente ricordati che IL MONDO DEVE SAPERE....

    Claudia

    RispondiElimina
  4. Il commento sulla foto di Fearne Cotton mi ha ricordato una battuta di un tizio di Zelig (non ricordo il nome, non lo seguo, ma pare sia romagnolo) sul modo di vestire dei tedeschi.
    Più o meno faceva così:
    "Il tedesco, quando deve scegliere cosa mettersi, si cosparge di colla, si butta nell'armadio e quello che resta appiccicato si mette"
    Non voglio essere razzista e forse un pò mi vergogno per le 2 ore di risate ininterrotte... però... dai... hai ragione! (Smile)

    RispondiElimina
  5. http://www.iodonna.it/moda/news-tendenze/2013/star-look-cappotto-rosa-401778388445.shtml?intcmp=iod_hpcor_3col

    Nenè stai troppo avanti! :) dany

    RispondiElimina
  6. ti ho appena scoperta per caso digitando su google e solo due giorni fa stavo per comprare quel cappotto, sei stata più audace di me! brava! mi fai sapere com'è poi? (anche tu segui la zit <3 )
    ora continuo a leggermi il tuo blog!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il cappotto è davvero molto mettibile soprattutto per chi come me veste quasi sempre di nero. Purtroppo è molto leggero quindi poco adatto ai climi rigidi. Inoltre mia madre inorridisce davanti ai bottoni a pressione ma a me importa poco dato che sono nascosti all'interno. Quindi in definitiva io lo approvo!!!

      Elimina