lunedì 28 gennaio 2013

Carnevale: Istruzioni per l'uso


Esistono domande a cui l’essere umano non ha ancora trovato una risposta. 
Come:
-          come si indossano i Chelsea Ankle Boots senza sembrare una professoressa di matematica lesbica?
-          in quali occasioni e con quali capispalla s può indossare un cappello in feltro a falde larghe?
-          a che stadio di anoressia occorre trovarsi per mettere le stringate raso terra sotto a una gonna?
-          esiste una vita oltre Ruzzle?

Poi esistono domande alle quali, per fortuna, una risposta c’è e ve la fornisco io! Tipo: 

DA COSA MI TRAVESTO A CARNEVALE?

Infatti, se anche voi come me frequentate fanatici della festa più pagana dell’anno, in questi giorni sarete travagliate da dubbi esistenziali su come recuperare un travestimento decente, in tempi brevi e a costo zero (o quasi) che vi dia comunque buone probabilità di rimorchio a scopo sessuale. Ecco, non vi preoccupate che la soluzione c’è, ed io ne sono la prova vivente. 
Per venirvi incontro vi farò una carrellata dei travestimenti low-cost più riusciti a cui abbia assistito negli ultimi anni [per alcuni di questi sarete dilettati con pessime testimonianze fotografiche della sottoscritta].


1) Flapper Girl
Anche conosciuta come “anni ‘20” o “charlestone”, è un grande classico, riportato in voga - se ce ne fosse stato bisogno - dall’imminente lancio del “Grande Gatsby” e da "The Artist".

Occorrente:
-          un abito  a metà polpaccio privo di punto vita, possibilmente paillettato o con frange [tutto fa brodo purché non sia troppo misero]
-          un paio di calze elaborate [soprattutto nel caso in cui non abbiate frange e paillettes addosso]
-      un pezzo di stoffa, un cordoncino o qualsiasi cosa sottile che possa essere agevolmente annodata intorno alla vostra testolina
-          una piuma, un fiore di stoffa o qualsiasi cosa vi aggradi e che riusciate ad applicare su stoffa
-          arricciacapelli, lacca, e tanta pazienza!
-          altri accessori auspicabili: guanti lunghi, boa di piume, qualche filo di perle possibilmente lungo.

Abito: si tratta di un travestimento semplice da realizzare perché più che l’abito conta tutto il resto. È fondamentale che l’abito sia completamente privo di punto vita [negli anni ’20 andava di moda la donna androgina, anche conosciuta come “femmina a busta di latte”] e che arrivi un po’ sotto il ginocchio. Non preoccupatevi se non avete frange o paillettes, tanto potete recuperare con gli accessori. Le calze servono appunto a impreziosire un abito semplice, ma mi raccomando optate per una bella calza a rete (o di pizzo) nera. Imprescindibile il filo di perle annodato più volte.

Trucco: abbondate, divertitevi, tutto è concesso… rossetto rosso, eyeliner, finto neo. Le Flapper Girls erano delle zoccolacce e voi non dovete essere da meno.

… E parrucco: prendete il pezzo di stoffa o la fascia e trasformatelo in un perfetto headband anni ’20 cucendoci / incollandoci su quello che la vostra fantasia vi suggerisce (una piuma, un fiore, degli strass, anche delle borchie, va’!) Se avete i capelli lunghi raccoglieteli con uno chignon. Se li avete di una lunghezza media andateci giù pesante con l'arricciacapelli e la lacca per creare dei boccoli aderenti al cuoio capelluto. Se li avete corti schiaffatevi in testa quel coso strano che avete prodotto prima e basta!


2) Catwoman
L’ideale per chi vuole mostrare il fisico tonico e scolpito da mesi di Zumba.

Occorrente:
-     una tuta aderente nera [latex, nylon e tutti gli altri materiali che utilizzate quando andate ai festini sadomaso sono perfetti]
-          un paio di stivali neri
-          una mascherina nera

Abito: se non avete mai fatto danza moderna probabilmente non possedete una tuta aderente nera in nylon. Poco male! Lo stesso effetto si può raggiungere con un leggins e un body. Mi raccomando di utilizzare tessuti consistenti [anche perché sarà l’unica cosa che separerà le vostre chiappe dal resto del mondo] e possibilmente un po’ lucidi [che fa più zoccola]. La mascherina si trova facilmente da Accessorize o nei negozi per bambini, ma se vi anticipate potete comprarla online. Personalmente vi sconsiglio il modello che indosso io nella foto a meno che non ci teniate molto a sudare come maiali.

Trucco: mi atterrei a un trucco semplice MA con rossetto rosso d’ordinanza.

… E parrucco: capelli legati, tirati, laccati. Siete Catwoman, non la Sirenetta!


3) Antica Romana/Greca
Il mio preferito!!! Per la serie “sparagno e cumparisco”: costo zero e grande riconoscibilità assicurata.

Occorrente:
-          un lenzuolo matrimoniale a tinta unita bianco o rosso (scelta caldamente consigliata)
-          numerose spille da balia
-          una cinturina (possibilmente color cuoio)
-          sandali alla schiava (possibilmente in cuoio)
-          altri accessori auspicabili: frontini, bracciali e collane tutto color oro

Abito: prendete il lenzuolo e con le spille trovate un modo dignitoso per farlo restare stabilmente attorcigliato intorno al  corpo, avendo cura di mantenere solo una spalla coperta. In questa opera vi sarà molto utile la collaborazione di una madre / amica / amante che vi aiuti a posizionare le spille. Gli uomini sono ben accetti solo se hanno conseguito una laurea in ingegneria edile. Poi colloca la cintura ben stretta in vita. Ora aggiungete i sandali alla schiava che avete comprato 2 estati fa e il gioco è fatto.

Trucco: quello che vuoi tu basta che non si veda!

… E parrucco: io mi diedi da fare con extension e frontini perché volevo interpretare la Dea dell’Amore o comunque una donna ricca e molto figa, ma potete anche tenere i capelli sciolti.




4) Cigno Nero
Per le amanti del cinema e per chi avrebbe voluto fare la ballerina.

Occorrente:
-        un tutù nero oppure un elastico nero e del tulle nero
-    un body nero
-    un paio di ballerine nere
-    calze chiare (possibilmente rosa)
-         una coroncina di strass
-    tanto kajal


Abito: se a differenza della sottoscritta non avete acquistato un'inutile quanto strepitoso vestito della Sisley, che è a tutti gli effetti un tutù, dovrete lavorare un po' per costruirvi una gonna di tulle nero. Io sono una schiappa ma vi assicuro che Youtube se ne cade di tutorial al riguardo. Aggiungeteci un body mero, calze pesanti rosa [vabbè io le misi velate nere. W la coerenza!] e ballerine nere.

Trucco: innanzitutto cospargetevi la parte superiore della faccia di cerone bianco dopodiché andateci giù pesante con lo smoky eye. Se siete malate, potrete sbizzarrirvi seguendo gli strampalati tutorial al riguardo su Youtube.

… E parrucco: chignon e coroncina d'ordinanza





5) Lara Croft
Se vi considerate più fighe della media e avete capelli sufficientemente lunghi questo è il travestimento che fa per voi. 

Occorrente
      -     pantaloncini giropassera scuri (marrone è meglio)
      -     magliettina superaderente verdino o azzurrino
      -     il vostro più fidato push up
      -     anfibi
      -     calzettoni bianchi di spugna
      -      altri accessori auspicabili: pistole e cinture con fibbia

Abito: avete presente quando andate a mare smadonnando? Ecco quello! Fate solo attenzione ad utilizzare i colori giusti. Sono ammesse le calze color carne e mi raccomando mettete in evidenza il calzino di spugna bianco.

Trucco: zero. Lara Croft è figa al naturale.

… E parrucco: treccia o coda di cavallo.





Oh, mi raccomando, fatemi sapere com'è andata la festa!






2 commenti:

  1. ahah antica romana/greca/egizia è sempre un asso nella manica... ricordo un anno in cui ci cimentammo in "Dioniso e le Menadi" saccheggiando il cinese di quei finti grappoli d'uva dall'odore nauseabondo e il guardaroba di mia mamma di foulard animalier! Ma quest'anno la variazione su tema Lana/Florence è d'obbligo, e quindi vai con il cespuglio di rose in testa (cinese, arrivo!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mari ma lo sai che ti ammiro? "Dioniso e le Menadi" è veramente un'idea favolosa. Certo la possono capire solo quelli con la maturità classica, però è comunque geniale. Su Lana ti consiglio http://quellochelefashionbloggernondicono.blogspot.it/2012/11/fescion-aicon-lana-del-rey.html

      Elimina