venerdì 8 febbraio 2013

I Must Have della P/E 2013 secondo le riviste di moda

Puntuali come i cicli lunari sono arrivati i primi articoli sui Must Have della P/E 2013. Ovvero tutto ciò che una ragazza-come-si-deve deve sfoggiare se non vuole fare la figura della bigotta di campagna. Si ringrazia sentitamente il sito di Style che - come al solito - si conferma compagno fedele nelle mie ricerche sull'argomento e nelle mie pause pranzo.

Devo dire che questa volta stilisti e riviste di moda si sono impegnate a proporci cose davvero, ma davvero brutte e immettibili. Cose talmente improponibili da farmi rimpiangere le decolté con i calzini e gli zainetti della passata stagione.

Vediamo le peggiori:

1) Le scarpe da imbecille.

Perché come la vorreste definire una che si mette queste scarpe, che a definirle orride, sproporzionate e sgraziate gli fai un complimento?

Menzione speciale al tentativo maldestro di depilazione della modella, che con tutti i soldi che guadagna potrebbe pure pagarsi qualche seduta di luce pulsata!




2) La maglia-bomboniera.

Io capisco l'umano desiderio di una ruche, di un volant... ma qui siamo usciti fuori dal settore merceologico "abiti" per entrare in quello delle "confezioni per bomboniere" (tra l'altro di quelle brutte).

Non mi esprimo infine sul riprovevole abbinamento con pantaloni tartan.




3) Geisha col calzino.

Non fai a tempo a liberarti delle decolté col calzino che ti spuntano fuori le zeppe da geisha con il calzino. 
Ora, già queste scarpe sono brutte e scomode, ma perché aggiungere anche il calzino visto che è estate???

Nota a margine: queste calzature improbabili confermano il mio sospetto che Miuccia Prada sia posseduta da spiriti alieni. Fermate Miuccia Prada! Free Miuccia.

4) L'inverno d'estate.

"Guanti in pelle all'avanbraccio e stola in pelliccia d'estate? Che idea geniale! Come ho fatto a non pensarci prima?". 

Questo deve aver pensato Miuccia Prada mentre si recava in un SERT per la sua dose quotidiana di metadone.



5) L'orrore.

Non si può raccontare l'ORRORE.









So che adesso siete traumatizzate [l'ultima immagine è davvero forte e forse dovrebbero vietarla ai minori di 14 anni] però state serene: è finita. Adesso passiamo alle buone notizie della nuova stagione:

1) Il vestito da tipa romantica e sensibile.

Anche se siete delle stronze col botto con una cosa del genere addosso potrete ragionevolmente spacciarvi per esseri eterei, romantici e innocenti.

Inoltre starete fresche e potrete evitare di depilarvi le gambe.



2) La borsa tricolor geometrica.

Premetto che giallo e grigio è l'abbinamento più bello del mondo.

Aggiungo che recentemente anche la sottoscritta si è dotata di borsa tricolor. 







3) Gli short dell'anno scorso. Ma più fighi.

Sì, lo so. Sono in giro da anni. Però d'estate vanno sempre bene, soprattutto se non troppo corti e aderenti.

Ecco, magari eviterei la pelle, però il total blu elettrico ci può stare.





4) Il Kimono.

Tanto le zeppe col calzino fanno schifo, tanto il Kimono è elegante, raffinato e d'effetto.

Perfetto su pantaloni scuri aderenti per una cerimonia.




5) Signore e signori, la gonna a ruota.

Come ho già avuto modo di spiegarvi la gonna a ruota è vita e speranza per quelle con il culone.

Quindi quest'estate fate incetta di gonne.




Nessun commento:

Posta un commento